venerdì 29 ottobre 2010

CANTAMI O DIVA

Olmo deve memorizzare un brano (sono le prime 9 strofe dell'Iliade) , premesso che da quando va a scuola fa sempre tutti i compiti da solo, mi meraviglia sentirlo chiedere aiuto.
Certo in confronto alle poesie che imparavamo noi questa è molto più difficile.
Ma io ho sempre puntato sulla meraviglia per far memorizzare ad Olmo le poesie (e anche ai miei figli maggiori), per questo spesso le mimavamo, scomponendo parola per parola il testo e facendo un vero e proprio gioco dei mimi.
Mooolto divertente!
Si può fare anche in 2, 3, ... persone o far provare a tradurre in gesti al bambino.
Ma ad Olmo questa volta ho preparato questo foglietto (così se lo può portare dietro e "ripassarlo").
Quando l'abbiamo letto la prima volta insieme mi ha regalato una montagna di sorrisi.
E ha imparato il brano in pochi minuti.
Ve lo allego, magari l'idea vi piace e vi torna utile con i vostri bambini.




Cantami, o Diva,del Pelide Achille
l'ira funesta che infiniti addusse
lutti agli Achei, molte anzi tempo all'Orco
generose travolse alme d'eroi,
e di cani e d'augelli* orrido pasto
lor salme abbandonò (così di Giove
l'alto consiglio s'adempia), da quando
primamente disgiunse aspra contesa
il re de' prodi Atride e il divo Achille.

*nel disegno augelli è rappresentato da 2 agnelli, un errore che dedico a Anonima ex bambina indaco ahahahahah!

6 commenti:

  1. Che forte! Ho conosciuto questa proposta per memorizzare su una lunghissima poesia di Schiller. Funziona davvero bene!

    RispondiElimina
  2. bello. bellissimo impararla così. parola di ex-bambina indaco :)

    RispondiElimina
  3. Bellissimo, la prossima poesia che deve imparare a memoria la converto in geroglifici!!
    Grazie!!

    RispondiElimina
  4. Legger di nuovo questi versi è per me un bel passo indietro nel tempo... ahimé!

    RispondiElimina